L’UVA PREFERISCE L’ARMONIA DI MOZART

mozart-unterschrift02mozart

 PRIMA IL LIBRO POI LE VIGNE

Grazie alle note del celebre compositore i grappoli di uva crescono in salute, senza parassiti e a una velocità maggiore rispetto ai compagni ”senza musica”. E’ la storia che arriva dai vigneti di Montalcino, in provincia di Siena.

A loud speaker is seen at Italian wine maker Carlo Cignozzi's vineyard in the Tuscan town of Montalcino in central Italy, as a grape picker works during harvest September 30, 2005. Cignozzi placed speakers spreading music of classical composers through his vineyard, experimenting with positive biodynamic effects produced by musical vibrations on growing grapes. REUTERS/Alessia Pierdomenico

”L’uomo che sussurra alle vigne” non è solo il titolo di un libro, ma è la storia autobiografia di Carlo Cignozzi, ex avvocato che ha trasformato il podere Paradiso di Frassina nel vigneto di Mozart, dove l’uva cresce al suono della musica classica diffusa da 14 casse, come quelle utilizzate nella cappella Sistina. I risultati, monitorati anche dagli esperti delle università di Firenze e Pisa, sono sorprendenti: le piante di Sangiovese coltivate con le note di Vivaldi e Mozart sono cresciute il 50 per cento in più del normale, sono maturate in anticipo e non hanno sofferto di attacchi da parte di fastidiosi parassiti.


BASSE FREQUENZE, OTTIMA ANNATA

“La musica, quella di Mozart in particolare – spiega Cignozzi – è utile alla crescita della vite. Il grappolo è precoce, exponential-evolution-dna-activation-and-the-golden-ratio-in-natureha più zuccheri e polifenoli e acidità modesta. La pianta è sensibile alle basse frequenze e la musica di Mozart è stata scelta per la sequenza Fibonacci, per l’armonia dolce e profonda che la caratterizza. Insomma io credo nell’armonia e all’università credono nelle frequenze. E’ la musica contro la chimica”.
Sezione Aurea, della quale sono composte tutte le forme nell’universo. In pratica Mozart attiverebbe una vibrazione che entra in risonanza con le frequenze vibrazionali della natura.>


MUSICA E PIANTE

luomo-che-sussurrava-alle-vigneCignozzi, dopo una vita dedicata all’attività forense, ha approfondito i suoi studi sull’agricoltura e più in particolare sulla vita segreta delle piante. Poi ha deciso di passare dai libri ai fatti, installando nel suo vigneto degli altoparlanti, prima poco potenti, poi adatti anche alla vita all’aperto, grazie alla collaborazione con Amar Bose, creatore e produttore dei celebri apparecchi acustici americani e vero genio americano dell’elettroacustica.

Alessandro Sicuro

by sure-com


schermata-2016-12-28-alle-11-56-35

imgres

imgres

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...