Aprile 19, 2021

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

OTB PUNTA SU JIL SANDER ANCORA UN COLPO DA 90 DI UN’ALTRA ECCELLENZA ITALIANA .

“Sono personalmente soddisfatto perchè ammiro sia OTB che Jil Sander”.

È il momento di fare shopping per gli imprenditori italiani. Dopo l’aquisizione di Stone Island da parte di Moncler e dopo che la holding della famiglia Agnelli, Exor, ha rilevato la maggioranza di Shiang Xia, sembra che Renzo Rosso, fondatore di Otb, abbia messo gli occhi su Jil Sander.

Il gruppo veneto, riferisce wwd.com, non ha confermato i rumors, ma ha inviato un comunicato in cui ammette di avere al vaglio diverse aziende sul mercato: «Vogliamo aumentare la nostra massa critica e farlo in modo moderno e sostenibile, supportando e rafforzando in primo luogo la pipeline, e in generale il made in Italy, come abbiamo fatto durante tutta questa pandemia», spiega la nota.
È risaputo che Otb abbia intenzione di espandere il proprio portafoglio di marchi, che include Diesel, Maison Margiela, Marni, Viktor & Rolf e una quota di minoranza in Amiri, oltre ai bracci produttivi Staff Internationale Brave Kids.
Strategico, da questo punto di vista, sarà il finanziamento di 50 milioni di euro ottenuto di recente da Cassa Depositi e Prestiti (Cdp).
L’azienda ha chiuso il 2019 con tutti i suoi marchi in crescita e con il turnover in aumento del 6,4% a 1,53 miliardi di euro. La posizione finanziaria netta è migliorata e ha raggiunto i 124 milioni di euro.

Lo scorso anno Otb ha aumentato la sua partecipazione nel marchio Viktor & Rolf al 70% e ha valutato di investire in Roberto Cavalli (Staff International è licenziataria dell’etichetta Just Cavalli), griffe poi acquisita da Hussain Sajwani, fondatore e presidente di Damac Properties con sede a Dubai.
Jil Sander è controllata dal gruppo di abbigliamento quotato a Tokyo Onward Holdings, che ha rilevato il marchio nel 2008 dalla società di private equity londinese Change Capital Partners per 167 milioni di euro. È disegnata da Luke e Lucie Meier, che ne hanno assunto la direzione creativa nel 2017, dopo un triennio guidato Rodolfo Paglialunga.
Fondata nel 1968 dall’omonima designer, la griffe era stata venduta nel 1999 al Gruppo Prada, che l’aveva ceduta nel 2006 a Capital Partners.

 

Alessandro Sicuro

Alessandro Sure Wordpress - Alessandro Sicuro Facebook - Alessandro Sicuro Twitter - Alessandro Sure Instagram - Alessandro Sicuro

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: