Stress a Piazza Affari: FtseMib sotto i 20.000 punti (-2,3%) 08/10/2018 15:07

LE BORSE IN STRESS E NEGATIVE

Soffre Piazza Affari, affossato dalle banche. Il FtseMIb perde il 2,3%, a 19.884 punti: siamo quindi scesi sotto la fatidica soglia dei 20.000 punti.

Perde tutta l’Europa anche se in maniera meno consistente. Dax di Francoforte -0,8%. Cac40 di Parigi -0,7%. Ibex di Madrid -0,6%.

Anche lo spread BTP – Bund supera la soglia psicologica dei 300 punti, ora fa segnare quota 305 punti base.
Il decennale italiano si indebolisce a 3,58%, +16 punti base rispetto alla chiusura. Si rafforza quello tedesco, a 0,53%, da 0,57% di venerdì. Il rendimento del biennale italiano sale di 22 punti base a 1,54%. La curva dei tassi di interesse si schiaccia sulla parte lunga, il differenziale tra il decennale ed il trentennale scende a 34 punti base: minimo degli ultimi sei anni.

Nel fine settimana la Commissione Europea ha bocciato, in via preliminare, la bozza della manovra economica inviata qualche giorno prima a Bruxelles. Si tratta solo di un primo parere, in quanto l’analisti dettagliata inizierà appena arriverà a Bruxelles il testo definitivo.

I toni aspri con le istituzioni europee stanno aiutando i partiti di maggioranza, soprattutto la Lega, a guadagnare consensi tra l’elettorato: gli ultimi sondaggi lo confermano.

Stamattina Matteo Salvini si augura che le agenzie di rating, dalle quali arriverà a giorni il giudizio, non abbiano pregiudizi su questo governo. Un eventuale taglio del rating, secondo il vice premier, sarebbe un regalo ai soggetti che puntano ad acquistare le grandi società italiane a controllo pubblico quotate a Piazza Affari.

L’euro si svaluta a 1,147 su dollaro, -0,4%.

Scende il petrolio, sia il Brent che il Wti, rispettivamente -1,2% e -1%. Bloomberg riferisce di un negoziato in corso tra Stati Uniti e paesi compratori di petrolio iraniano, con questi ultimi a chiedere a Washington di poter andare avanti con gli acquisti: pare che la Casa Bianca sia disponibile a chiudere un occhio.

Titoli a Piazza Affari.

L’allargamento dello spread sottopone l’intero settore bancario ad un grande stress. Ubi Banca (UBI.MI) -5,1%, Intesa Sanpaolo (ISP.MI) -3,8%, Unicredit (UCG.MI) -4,8%, Banco BPM (BAMI.MI) -6%, la peggiore del paniere principale. Banca Monte Paschi (BMPS.MI) -5%, Banca Ifis (IF.MI)-7,4%

Alessandro Sicuro Comunication

0ccbdf6

imgres    facebook_318-136394    29zfzy6i   schermata-2017-01-16-alle-21-05-12   256px-youtube_icon-svg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.