Novembre 25, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

FINALMENTE SI POTRA’ SEQUENZIARE IL DNA

dna-1

Grazie alla tecnologia di una società americana

si potrà sequenziare il Dna con meno di mille dollari.

A cosa puo’ servire?

-finalmente potremo creare delle medicine personalizzate singolarmente,

-si potranno evitare morti precoci per deficit funzionali di organi più deboli o malformati…

Una nuova serie di macchine in grado di processare 16 genomi umani in 3 giorni abbattendo i costi. Dalla mappatura del Dna si potranno avere maggiori informazioni per la prevenzione e la cura delle patologie. Attualmente il sequenziamento di un genoma umano costa circa 10 mila dollari

La macchina HiSeq  appena realizzata da Illumina.

18 gennaio 2014Mille dollari e ti dirò chi sei. Non si tratta di fantascienza ma dell’ultima macchina realizzata da una società americana in grado di sequenziare l’intero Dna di una persona per meno di mille dollari. Un traguardo raggiunto dall’azienda statunitense Illumina e annunciato  dall’amministratore delegato Jay Flatley durante la J.P. Morgan Healthcare Conference. Per capire la portata del cambiamento è sufficiente un dato: attualmente il sequenziamento di un genoma umano costa circa 10 mila dollari.

Il nuovo sistema per il sequenziamento del Dna
La macchina dal nome HiSeq X consiste in un sequenziatore, con una velocità dieci volte superiore rispetto a quelli in uso grazie ad una migliore ottica. Il macchinario è in grado di produrre fino a 1,8 terabyte di dati, che corrispondono a 16 genomi umani in un ciclo di tre giorni, quindi 32 in una settimana.

Il macchinario verrà venduto in blocchi da dieci al costo di 10 milioni di dollari (7,3 milioni di euro). I primi tre clienti, tutte grandi aziende private specializzate nell’analisi del Dna, riceveranno le prime apparecchiature entro marzo. L’amministratore delegato di Illumina, Jay Flatley, sostiene che ogni HiSeq X Ten, vale a dire il set di 10 macchine, sarà in grado di sequenziare 18 mila genomi umani ogni anno, ciascuno dei quali garantirà una lettura degli input con una media di 30 volte.

Conveniente persino la mappatura del genoma sano
Abbassando i costi della tecnologia i vantaggi saranno in termini di ricerca. Si potranno infatti sequenziare molti più individui, arricchendo la banca dati del genoma e aumentando così la probabilità di capire i meccanismi alla base di alcune patologie, soprattutto le più complesse. “Un prezzo così basso per l’analisi – spiega Flatley – fa diventare conveniente il sequenziamento del genoma anche di soggetti sani a caccia di informazioni potenzialmente utili, oltre che permettere una medicina sempre più personalizzata”.

Alessandro Sicuro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: