E’ l’anno del tartufo low cost, fino a dieci euro l’etto

foto_principale_1361277785_tartufo1-600x400

 

-Un’annata eccezionale, secondo la Fnati

-Federazione nazionale associazioni tartufai

– spinta dalle piogge abbondanti che hanno caratterizzato l’estate

ROMA. Sarà l’anno del tartufo low cost e di ottima qualità. Un’annata eccezionale, secondo le stime della Fnati-Federazione nazionale associazioni tartufai, spinta dalle piogge abbondanti che hanno caratterizzato l’estate e che
consentiranno una raccolta abbondante nel segno della qualità.

Per i buongustai il tartufo sarà veramente a portata, sottolinea Coldiretti, con prezzi “popolari” che vanno da meno di 200 euro/etto per il bianco in Piemonte a 10 euro/etto per il nero nel centro Italia. La raccolta del tartufo è già partita per il bianco, mentre a novembre prenderà il via quella del nero pregiato. Ad Alba si scaldano i motori per la Fiera internazionale che  quest’anno prenderà il via l’11 ottobre (e fino al 16 novembre), la stagione è partita con il piede giusto, osserva Isabella Gianicolo, responsabile organizzativo del Centro Studi d’Alba.

«Ma il meglio – aggiunge – deve ancora arrivare. Da parte nostra abbiamo arricchito il cartello dei talk show e degli show cooking organizzati durante la Fiera, nell’obiettivo di superare le 100mila presenze dello scorso anno.Intanto già si va verso il tutto esaurito nelle prenotazioni alberghiere».

«Il prezzo del tartufo è sicuramente molto ragionevole – sottolinea Bruno Sabella, presidente della Fnati -; andando avanti nella raccolta e in prossimità di Natale sicuramente le quotazioni saliranno ma non dovrebbero comunque andare oltre i mille euro al chilo». «Manca un calendario nazionale delle fiere e mercati del tartufo – osserva Sabella – Mi sono impegnato io a farlo guardando su internet e ho riscontrato che ce ne sono più di 300 in tutta Italia. Ritengo che questi eventi andrebbero più valorizzati e comunicati».

Dal Piemonte all’Umbria, Toscana e Marche, sottolinea Coldiretti, si attende tartufo in buona quantità, con un 10% in più di raccolto sul 2013, e di ottima quantità«. Attenzione però al pericolo contraffazione – avvisa l’organizzazione agricola – con i tartufi magari cinesi d’importazione spacciati magari per
italiani. “È l’Italia il vero Paese dei tartufi – sottolinea Sabella -, perchè solo da noi ci sono tutte le tipologie del pregiato tubero. E poi si trova veramente dappertutto, persino in Sicilia e Sardegna”.

One thought on “E’ l’anno del tartufo low cost, fino a dieci euro l’etto

  1. I honestly was not that aware about the truffle industry and what was involved until I read tis fascinating article and I thank you for enlightening me a little more.
    I hope that the true gourmets and truffle affionadoes have a unending supply of this fascinating delicacy . and that the price for the truffle stay at a reasonable and realistic price for all to be able to purchase the truffle.

    It will be interesting to see how everything develops and to be able to visit the region where the delicacy is grown would be fascinating and to learn so much more about the process. and what makes it stand out above everything else.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.