Settembre 19, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

LA SETTIMANA DEL CICLISMO A FIRENZE, NON SOLO PER SETTEMBRE …

presentazione-c

Giovanni Fittante propone di creare l’evento ricorrente della “settimana della bicicletta”. Giovedì 4 luglio 2013 in Palazzo Vecchio a Firenze l’incontro con le associazioni e i cittadini. L’idea che vuole essere anche una nuova tendenza  a Istituzionalizzare la settimana della bicicletta a Firenze.

20130704_174011Se ne è parlato a Palazzo Vecchio giovedì 4 luglio. Durante l’incontro con le associazioni organizzato dal capogruppo consiliare dell’Italia dei Valori Giovanni Fittante, congiuntamente con Giampiero Gallo consigliere speciale per la mobilità ciclabile. Ha detto Fittante:  chiedere l’adesione, da parte del Comune di Firenze, alla european mobility week e per aprire una riflessione sulle esigenze della mobilità alternativa e mettere a confronto le diverse proposte provenienti dalle associazioni ambientaliste e degli amici della bicicletta. Lo scopo è che Firenze diventi una città vivibile anche su due ruote, considerando la bicicletta un  importante mezzo ecologico e salutare.  Durante questa settimana si dovrebbe portare i fiorentini, attraverso la concessione di tutte le agevolazioni possibili,20130704_173925-1 ad evitare la fuga fuori porta degli stessi, coinvolgendoli alla riscoperta del mezzo a due ruote e dei suoi benefici. Non fosse altro per la ritrovata percorribilità dei viali e strade e l’aggiunta della nuova pista ciclabile, quella di via di Villamagna che per l’occasione del mondiale, sono state opportunamente rifatte.
  • Alleghiamo una cartina elaborata dall’ufficio stampa di Giovanni Fittante, che descrive  la percorribilità attuale delle piste ciclabili a Firenze.  Legenda : Indicazioni tratto rosso, le attuali ciclabili. Tratto in blu: il nuovo segmento aggiunto di recente, la pista di Via di Villamagna.
MAPPA PISTE CICLABILI FIRENZE CON AGGIUNTA VIA DI VILLAMAGNA
Il Consiglio comunale lo scorso 10 giugno, in occasione delle discussione sui mondiali di ciclismo, aveva approvato, su proposta del capogruppo G.Fittante, un ordine del giorno proprio per istituire la settimana della bicicletta a Firenze.

 Dopo l’incontro ho rivolto alcune domande a Giovanni Fittante:

  • 1. dom : Molti cittadini non comprano la biciclette per motivi economici collegati ai prezzi di acquisto ma anche al costo dei garage dove questi mezzi vengono riposti, in quanto non molti possono avere lo spazio domestico per alloggiare le loro biciclette,  spesso vengono rubate lasciandole per la strada.
  • 1. risp: La mia proposta è: (dichiara Giovanni Fittante), oltre ad aumentare le rastrelliere, quella di  suggerire ai garage cittadini un listino più concorrenziale garantendo loro che l’iniziativa potrà portare un incremento della domanda. Parallelamente poter proporre al comune degli sconti anche fiscali verso i garage  che adottano tale politica dei prezzi.
  • 2.dom: E’ possibile aumentare i punti di noleggio dei cicli in città?
  • 2.risp:  G.F. Assolutamente si. Ci stiamo adoperando come Comune di Firenze. Per adesso ci sono alcuni progetti in corso e entro l’anno dovremo arrivare ad una decisione in merito.
  • 3. dom: Lei conosce le difficoltà attuali delle rastrelliere per il parcheggio delle biciclette (spesso piene), risultano insufficienti, figuriamoci se questa sua iniziativa dovesse creare un incremento di unità, sarà possibile averne di più?
  • 3. risp: G.F. Conosco tale situazione ed anche a seguito di mie proposte e sollecitazioni e delle varie Associazioni il Comune sta lavorando ad un progetto di ristrutturazione di questi supporti, oltre alla creazione di nuovi nei punti sensibili.
  •  4. dom: Lei conoscerà la problematica delle piste ciclabili di uso promiscuo, (pedoni/ciclisti) spesso nascono diverbi e incidenti.
  • 4. risp: G.F. Ne siamo a conoscenza, infatti nei punti sensibili come il lungarno che va da ponte Vespucci al Ponte Alla Carraia. La mia soluzione sarebbe  simile a quella  già usata in Olanda, ovvero delle pensiline terrazzate aggrappate al muro del lungarno sulle quali far passare i ciclisti che, peraltro, diventerebbe un percorso ciclo turistico “unico al mondo”. Sarebbe utile anche una nuova impostazione della percorribilità, maciapiede lungarno adibito ai ciclisti e quello adiacente alle case, ai pedoni.
  • 5. dom: La questione dei furti dei cicli, grande problema a Firenze, come la affronterebbe?
  • 5. risp: G.F. E’ in corso di valutazione il progetto Bici Sicura che prevede l’applicazione sulle biciclette di una targa non abrasiva con un apposito codice identificativo. In altre realtà tale sistema ha ridotto i furti di biciclette del 70%. Dobbiamo rendere la bicicletta rintracciabile e, di conseguenza, anche facile la verifica da parte dei vigili che fermando il ciclista per poter controllare on line la proprietà del mezzo attraverso una procedura rapida ed efficace.
  • 6. dom: Perché non allargare alle scuole tale tendenza ciclistica, incentivando l’acquisto con scontistiche assitite dal comune verso gli studenti, e poi rendendo fluido il traffico per l’arrivo degli studenti alle scuole. Pensi al beneficio motorio e aerobico che porterebbe lo studente a scuola con una energia maggiorata per l’apprendimento?
  • 6. risp: G. F. Questo penultimo punto è nel mio programma proprio perché oltre ai benefici logistici di minor traffico auto in circolazione perché si usano le biciclette al posto delle auto, coinvolge lo studente all’uso del ciclo il quale inevitabilmente lo prepara ad un esercizio aerobico prezioso per affrontare la mattinata scolastica.
  • 7. dom: Cosa significa per lei andare in bicicletta?
  • 7. risp: G. F.  andare in bicicletta equivale a più salute, più vivibilità meno traffico e meno smog. Ovvero migliore qualità della vita e migliore qualità urbana.

Alessandro Sicuro

—————————————————————————————————————-

RISULTATI DELL’INCONTRO:

“Costituito il Comitato promotore della settimana della bicicletta per Firenze”.

Erano presenti ieri oltre al Consigliere Giovanni Fittante promotore dell’iniziativa:  

  • Il consigliere speciale per la mobilità ciclabile Prof. Giampiero Gallo.
  • Sergio Signanini  del direttivo Regionale di Lega ambiente Toscana
  • Valerio Parigi, Presidente Nazionale  dell’Associazione FIAB Firenze in Bici
  • Carla Lucatti dell’Associazione Firenze Città Ciclabile
  • Cesare Squillace Vice Presidente di KINESIA
  • Orlando materassi UISP
  • Marco Pratesi di Bici Sicura.
  • Brizzi Maria FIAB
  • Sandra Dallai Scuola Valerio Cipolli
  • Responsabile ambiente Idv Paolo Rodari
  • Caverni Federico e Mattia Ridolfi Giovani ambientalisti
  • Stefania Matteoli Città Sicura
Citazioni per Tag web:
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere l’adesione del comune di Firenze e degli altri comuni limitrofi alla  settimana Europea della mobilità sostenibile e principalmente, di costituire questo comitato permanente con la funzione di promuovere l’uso della bicicletta e tutte le attività connesse che si dovranno tenere per una settimana ogni anno a Firenze in occasione della settimana europea.

Tutte le Associazioni ed i singoli che fanno parte del Comitato si sono impegnati a promuovere eventi ed iniziative in tal senso.

Sarà prevista anche un importante collaborazione con l’Università e le scuole in modo che anche i mondiali di ciclismo possano diventare un occasione di festa, gioia e stimolo all’uso della bicicletta.

Nel giro di 10 giorni, dopo l’incontro che sarà fatto con il nuovo Assessore alla Mobilità del Comune di firenze Filippo Bonaccorsi, l’iniziativa sarà presentata alla stampa.

Naturalmente chiunque voglia aderire e dare il proprio contributo in quest’ambito può farlo contattando lo 055.2768476 o scrivendo alla mail=>  :  consigliocomunale@giovannifittante.it

L’uso della bicicletta, in sostanza,  afferma Fittante equivale a più salute, più vivibilità meno traffico e meno smog. Ovvero migliore qualità della vita e migliore qualità urbana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: