Pitti93 si svela per l’edizione invernale 2018 ecco le novità

PITTI 93 HE IS REVEALED

Pitti93 si svela, per l’edizione invernale 2018 da non perdere  Undercover by Jun Takahashi/Takahiromiyashita TheSoloist  alla Leopolda e, a Palazzo Vecchio, la sfilata e la mostra per i 200 anni di Brooks Brothers. E ci sono anche il Pitti Italics Magliano e lo special project M1992.

Gli stilisti visionari Undercover by Jun Takahashi e TakahiroMiyashitaTheSoloist saranno protagonisti con le loro collezioni uomo l’11 gennaio alla Stazione Leopolda, scegliendo la formula inedita di due fashion show, uno di seguito all’altro, dedicati alle proposte uomo dell’autunno-inverno 2018/2019. Un ritorno al salone, quello di Undercover, dopo quasi nove anni, e un debutto per TheSoloist fuori dal Giappone

«Non capita spesso che due stilisti decidano di dividersi il palcoscenico, e per giunta due creativi dall’identità così forte – ha sottolineato Lapo Cianchi, direttore eventi e comunicazione di Pitti Immagine -. Una scelta che simboleggia la loro amicizia e il rispetto reciproco a livello lavorativo».

Brooks Brothers, azienda iconica americana che nel2018 compie 200 anni, ha scelto Pitti Uomo per dare il via alle celebrazioni, che prevedono una serie di eventi e iniziative speciali nell’arco dell’anno in tutto il mondo. A Firenze il marchio più antico degli Usa sarà protagonista a Palazzo Vecchio di una sfilata nel Salone dei Cinquecento, il 10 gennaio (la prima in assoluto in tanti anni di storia) e di una mostra, in scena dall’11-14 gennaio.

«200 anni ricchi di tradizione e innovazione che ci vedono oggi più in forma che mai – sottolinea il ceo Emea Luca Gastaldi -. Abbiamo scelto Pitti Uomo come piattaforma di lancio per le celebrazioni perché è l’evento della moda maschile più importante al mondo e in virtù della liaison del marchio con l’Italia, vista la proprietà (Claudio Del Vecchio). Quindi è più di un cordone ombelicale».

Altro goal importante per la rassegna è il ritorno del Woolmark Prize, premio nato a supporto dei nuovi talenti, di nuovo a Firenze ma questa volta “al raddoppio”, perchè saranno decretati i vincitori sia del menswear sia del womenswear. In calendario il 9 gennaio alla Stazione Leopolda una passerella dedicata ai 12 finalisti provenienti da tutto il mondo.

Frutto della collaborazione con la Camera della Moda è lo special project dedicato a M1992, renaming della linea Malibu 1992 del designer e dj italiano Dorian Stefano Tarantini, che devia dall’abituale palcoscenico di Milano Moda Uomo per approdare a Firenze con una sfilata in una location ancora top secret.

Si conosce già invece la sede dell’evento Pitti Italics, che questa volta premia alla Dogana il talento di Magliano, marchio di Luca Magliano, vincitore di Who’s On Next? Uomo 2017.

Alla Dogana, va in scena anche l’iniziativa Concept Korea, frutto di una collaborazione della Fondazione Pitti Immagine Discovery con Kocca-Korea Creative Content Agency che ha l’obiettivo di dare visibilità ai brand più interessanti della Corea del Sud. Sotto i riflettori il 10 gennaio ci saranno le collezioni di Beyond Closet e Bmuet(te).

Da non perdere ancora il lancio di What we believe, prima collezione di abbigliamento del magazine berlinese 032c, di scena a Palazzo Medici Riccardi con un’installazione in chiave tecnologica, la presentazione della collezione Les Benjamins, label di streetwear di Istanbul che sarà protagonista di un evento-performance al Teatro Niccolini e l’iniziativa speciale delle etichette americane Fear of God Buscemi, presenti con un temporary shop e un happening-presentazione a Palazzo Gerini, nei quattro giorni della manifestazione.

Tra gli appuntamenti in città, da vedere la mostra Fabric is Art, promossa dal Lanificio Luigi Ricceri alla Galleria dell’Accademia, che vedrà dieci iconici tessuti dell’azienda protagonisti di un’installazione curata da Felice Limosani, l’opening della boutique Moncler, nel cuore della città, l’evento di inaugurazione del nuovo flagship di Scervino (il 10 gennaio), la sfilata-party dedicata alla seconda collezione uomo e donna firmata Damir Doma x Lotto e l’happening di lancio dei nuovi spazi-showroom de Il Bisonte, l’11 gennaio a Palazzo Corsini.

Da segnalare infine che il Museo della Modae delCostume di Palazzo Pittientra a far parte della Museums League, il progetto “art for all” di Maurizio Cattelan in collaborazione con Seletti, dedicato ai tifosi dell’arte contemporanea. Un’iniziativa che ha visto la nascita di sciarpe speciali in vendita nei gift shop dei principali musei di tutto il mondo.

 

0ccbdf629zfzy6i   schermata-2017-01-16-alle-21-05-12


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...