PREVISTI 5 ANNI DI CRESCITA PER IL MENSWEAR DI ALTA GAMMA

SARA’ L’UOMO A GUIDARE LA CRESCITA EUROMONITOR FORNISCE I RISULTATI DI UNA RICERCA CHE HA SCANNERIZZATO IL MERCATO ED HA PREVISTO UN DELTA DEL 2% ANNUO.

Il lusso correrà con l’uomo. A sottolineare la scommessa dell’alto di gamma sul segmento del menswear non è stata soltanto l’ultima tornata di sfilate, che ha confermato il crescente interesse delle griffe per la moda maschile, ma adesso arrivano anche dei dati a supporto. Secondo la società di ricerche di mercato Euromonitor, infatti, tra il 2017 e il 2022 il trend di crescita delle linee uomo sarà più accelerato rispetto a quello del womenswear con una crescita annuale delle vendite stimata intorno al 2%. “Il fenomeno scaturisce dall’enfasi maggiore che gli uomini danno al proprio aspetto, alimentato dalla crescita dei social media e dall’ammorbidimento dei dress code su scala globale”, ha spiegato a Reuters Marguerite Le Rolland, consulente di Euromonitor. Ad oggi il segmento  maschile copre meno di 1/3 dell’enorme mercato apparel e calzature (1,7 trilioni di dollari nel 2017), ma i colossi del lusso stanno scommettendo soprattutto sui millennials e, di conseguenza, su produzioni meno formali rispetto al passato.

La recente sfilata P/E 2019 di Louis Vuitton riassume perfettamente le strategie delle maison del lusso; il debutto del nuovo direttore creativo Virgil Abloh, dj e fondatore del marchio streetwear Off-White, ha portato in passerella star dell’hip hop e pigiato l’acceleratore su temi molto sentiti dai clienti più giovani come l’inclusività. “È più di un trend passeggero, c’è una forte richiesta intorno all’industria maschile in tutte le sue forme che deriva in parte dagli acquirenti più giovani, lo constatiamo chiaramente dalle vendite”, ha dichiarato a Reuters Sidney Toledano, presidente e CEO della divisione moda di Lvmh. Parallelamente, in casa Kering il brand Balenciaga sta registrando un balzo nelle vendite nel settore maschile, complice una linea di sneakers particolarmente apprezzate dal pubblico under35.

L’impennarsi del casualwear sta, di conseguenza, influenzando negativamente il formale maschile; Euromonitor segnala un calo di vendite dei completi da uomo in Europa di circa 700 milioni tra il 2012 e il 2017. “Il business legato al settore menswear è esploso negli ultimi 5 anni – dichiara a Reuters Roopal Patel, direttore moda dei department store Saks Fifth Avenue – e stiamo includendo marchi che coprano tutte le esigenze di un uomo, dal lavoro alla sera, dal weekend allo sport”, tra questi l’immancabile Off-White e il brand francese Ami.

 

0ccbdf6facebook_318-13639416/01/2017-screen-to-21-05-12

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.