Ottobre 31, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

PARIS FASHION WEEK – MIU MIU

Dopo Prada, e il debutto di Raf Simons, giovedì 23 settembre, Miuccia ha presentato Miu Miu martedì 6 ottobre, l’ultimo giorno della Paris Fashion Week, durata nove giorni. Entrambe le collezioni sono state svelate online, e anche in contemporanea in diverse città, a selezionati gruppi di importanti fashionisti nel corso di pranzi chic.

A Parigi, Miuccia ha invitato una ristretta selezione di giornalisti francesi e persino un influencer a cenare nel nuovo ristorante imperdibile, “Mun”, il ristorante sul tetto del superstore delle Galeries Lafayette sugli Champs Elysées.

 

 

 

                                                  Miu Miu – Primavera-Estate 2020/21 – Foto: Miu Miu

Sono stati serviti carpaccio di orata; spinacini con ponzu; merluzzo in stile tom yam; innaffiati da uno Chablis di tutto rispetto. Gli ospiti hanno goduto di vedute ininterrotte sulla Torre Eiffel che, ne siamo sicuri, non hanno influenzato in alcun modo le recensioni di questo show.  Intendiamoci, anche il défilé di Prada era in un ristorante con vista sulla Torre Eiffel, il “Girafe”, a Place du Trocadero, quindi c’era una cucina raffinata in entrambe le presentazioni online in Francia.

Inutile dire, anche se nessuno lo ha menzionato ad alta voce da “Mun”, che il pensiero che girava in testa a tutti nel pre-show era: ‘Miuccia farà una collezione migliore lavorando da sola o con Raf?’.

Sulla base di questa unica stagione, è sicuramente la prima opzione a prevalere, perché rispetto a quella di Prada questa collezione Primavera-Estate 2021 è stata un trionfo indiscusso, applaudita con calore e con energia doppia dal pubblico.

 

 

                                     Miu Miu – Primavera-Estate 2020/21 – Foto: Miu Miu

La proposta di Miu Miu era sexy, l’eleganza sportivo-atletica al suo meglio. Pantaloncini da atletica in pista, giubbotti tirati, minigonne, shorts sofisticati e body da ginnastica erano il cuore della collezione. Vincitrici della medaglia d’oro olimpica della Germania orientale cui era stato aggiunto un glamour italiano. Tutto rifinito con grande gusto, con diamanti finti e abbaglianti collane di cristalli e perle. Molte grafiche incisive, fino al fantastico set virtuale. L’ultimo club Miu Miu, un’ambientazione futurista naif con pavimenti rosa e pannelli fonoassorbenti e uno schermo gigante all’interno del quale erano visibili una ventina di noti fan di Miu Miu, come Brigitte Lacombe, Malgorzata Szumowska, Erin O’Connor, Karen Elsen e Susie Lau.

Significativamente, Miuccia Prada, nota per essere uscita a salutare in quasi tutte le sue sfilate degli ultimi 25 anni, si è concessa una lunga ovazione virtuale. Vestita con un tailleur pantalone rosa, si è palesemente goduta il suo set, percependo nel contempo il successo ottenuto.

 

 

 Miu Miu – Primavera-Estate 2020/21 – Foto: Miu Miu

 

Le sue modelle hanno sfilato indossando alternativamente ciabatte, zeppe e scarpe da ginnastica con tacco, rifinite con cinturini in maglia di cristalli realizzati in giallo canarino, arancio e rosso Negroni, e con lacci a contrasto. In conclusione, una grande esibizione virtuale di abiti davvero elettrizzanti che saranno altamente influenti nell’ambiente.

Ma soprattutto, mentre la ragazza Prada di Raf sembrava vagamente asessuata, la ragazza di Miu Miu è parsa passionale, ben cosciente del proprio corpo e doppiamente sicura di sé. Come se fosse appena uscita da una palestra del centro e stesse per incontrare un’amante affascinante. Una grande vittoria per la signora Miuccia Prada.

 

GALLERY

 

 

 

 

 

 

Alessandro Sicuro

Alessandro Sure Wordpress - Alessandro Sicuro Facebook - Alessandro Sicuro Twitter - Alessandro Sure Instagram - Alessandro Sicuro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: