Maggio 24, 2022

FREE PRESS AND CULTURE ON-LINE

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

LE VARIANTI RALLENTANO GLI EVENTI MODA MA NON LI FERMANO

Domani l’edizione 101 di Pitti Uomo. Fino a giovedì 13 gennaio, la Fortezza da Basso di Firenze ospiterà le collezioni maschili autunno/inverno 2022-23 di circa 600 brand. Alcuni marchi, tra cui Brunello Cucinelli, hanno comunicato che non prenderanno parte alla fiera per motivi di sicurezza. “Molte collezioni – ha dichiarato la settimana scorsa Raffaello Napoleone, AD di Pitti Immagine – sono negli spazi espositivi, e in tutti i padiglioni si stanno montando gli stand e le strutture per i servizi. Pitti Immagine ha fatto una scelta sin dall’inizio della pandemia: restare vicini alle aziende, ai compratori, cercare l’interesse dell’intero sistema moda. E, da allora, a quella scelta siamo rimasti fedeli, adattandoci all’evoluzione della situazione generale, mettendo sotto pressione l’azienda e i suoi conti. Abbiamo fatto patti trasparenti con i nostri clienti, rassicurati dalla positiva esperienza di giugno. In fin dei conti ci ispiriamo alle scelte del nostro Governo, che ha deciso di conciliare a ogni costo l’irrinunciabile tutela della salute collettiva con l’indispensabile tutela delle attività economiche, condizioni necessarie l’una per l’altra”. Ann Demeulemeester, originariamente guest di questa edizione, sfilerà durante la manifestazione di giugno.

 

MFW

Giorgio Armani ha scelto di non prendere più parte alla prossima edizione di Milano Moda Uomo (14-18 gennaio) con le sfilate Emporio Armani e Giorgio Armani. Jw Anderson non sfilerà come precedentemente comunicato, ma presenterà le sue proposte maschili in formato digitale, e conferma la sua presenza a Milano a giugno 2022 con una sfilata maschile fisica. In seguito alla dichiarazione di Armani, Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale Moda Italiana, ha veicolato una comunicazione in merito. “Come Camera Nazionale della Moda Italiana non possiamo che comprendere la decisione presa dal signor Armani di annullare la sua sfilata, una scelta coerente con il suo l’approccio alla pandemia e alla sua visione. Per quanto riguarda la prossima Milano Fashion Week Men’s collection confermiamo che, alla luce del Decreto Legge 221 del 24 dicembre 2021 e del Consiglio dei Ministri del 30 dicembre 2021, sono permesse sia le sfilate che le attività (presentazioni ed eventi) in presenza di ospiti purché siano applicate procedure e protocolli tesi ad evitare la diffusione del contagio da Covid-19. È possibile che nei prossimi giorni il calendario della fashion week possa prevedere alcuni cambiamenti nella massima collaborazione coi brand che partecipano alla nostre settimane della moda, e con la sempre massima attenzione alla situazione sanitaria complessa che il nostro Paese sta vivendo. Alcuni eventi che ad oggi non sarà possibile realizzare come originariamente immaginati, potranno essere annullati o posticipati”.

 

MILANO FIERE

Per quanto riguarda le fiere di moda che si tengono tradizionalmente nel mese di febbraio, ancora non sono stati comunicati eventuali cambiamenti ma alcune delle manifestazioni hanno confermato a Pambianonews le date previste. Di conseguenza, Milano Unica al momento è prevista per l’1 e 2 febbraio, TheOneMilano dal 20 al 23, Mipel e Micam Milano dal 20 al 22 febbraio, Lineapelle dal 22 al 24 febbraio e Filo dal 23 al 24 febbraio mentre White torna dal 24 al 27 febbraio. Dal 22 al 28 febbraio, secondo il sito di Cnmi, si svolgerà la Milano fashion week dedicata alle collezioni femminili autunno/inverno 2022-23.

The Dolce World Expo e Vicenzaoro January – The Jewellery Boutique Show, le manifestazioni di Ieg Italian Exhibition Group entrambe in programma a gennaio sono state rinviate rispettivamente al 12-16 marzo e al 17-21 marzo 2022. Mido, la fiera dedicata all’universo eyewear, non si svolgerà in presenza dal 12 al 14 febbraio, ma si riposiziona da sabato 30 aprile a lunedì 2 maggio sempre presso Milano Rho Fiera.

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: