La clinica cinese Huaxia Zhineng Qigong Center, dove si praticava il Qi Gong, il cerimoniale di “auto-guarigione” che curerebbe tutte le malattie, cancro compreso.

Schermata 2014-12-28 alle 04.12.04

Sono un ammiratore del Dottor Gregg Braden, ho spesso parlato delle sue ricerche innovative volte a spiegare come le antiche saggezze fossero depositarie di segreti clamorosi. Secondo queste antichissime filosofie orientali, l’uomo è in grado di curare se stesso, purtroppo, come dice Braden, questa consapevolezza è andata perduta, perchè alcune organizzazioni, hanno cospirato affinchè l’uomo perdesse memoria dei suoi poteri, anzi addirittura dimenticasse completamente la sua natura. In un incontro a Milano con Gregg Braden, durante una bellissima dimostrazione delle sue ricerche abbiamo avuto modo di apprendere molte nozioni interessantissime. Lo scienziato ha mostrato anche un famoso filmato realizzato in Cina in un ospedale, Nella clinica  Huaxia Zhineng Qigong Center, dove si praticava  il Qi Gong, la cura delle malattie, senza l’uso di medicine. Questa clinica è stata chiusa dalle autorità cinesi.


ecco il video della clinica cinese

Qui sopra alcuni scatti realizzati dalla nostra redazione  sull’ecografo rappresentato nel filmato. Lo strumento monitorizza un tumore nel corpo di un paziente . Si nota inoltre nella sequenza, come, attraverso Terapia Qui-Gong dei tre medici senza medicine, il tumore regredisca e si riduca a zero.

il video di Gregg Braden proiettato a Milano durante un congresso

 


 

 

Qui sotto alleghiamo anche il commento dei medici e radiologi occidentali che  rilasciano  la loro versione esprimendo il loro punto di vista, ognuno credera’ a cio’ che vuole.:

Questo articolo che abbiamo trovato in rete descrive la questione come una bufala, perchè non attendibile.     vediamo di cosa si tratta. Questa la  fonte:  http://medbunker.blogspot.it/2009/09/il-tumore-che-scompare.html

Giuduzio dei medici occidentali:

Altro che il bicarbonato o la cartilagine di squalo, ma che Zappere conflitti spirituali, il cancro sparisce con un po’ di volontà e “forza della mente”!

La clinica cinese “senza medicine” non usa chissà quali metodi per curare il cancro usa semplicemente la forza di autoguarigione e qualche formuletta magica ed il cancro…sparisce nel nulla, si dissolve, si volatilizza. Tutto dovrebbe essere successo (uso il condizionale, le informazioni, scarse, si trovano con difficoltà) nella clinica cinese Huaxia Zhineng Qigong Center, dove si praticava (la clinica è stata chiusa) il Qi Gong, una sorta di cerimoniale di “auto guarigione” che curerebbe tutte le malattie, cancro compreso.
La guarigione sarebbe immediata. Tutto si basa sulla meditazione, sul rilassamento e sulla forza di volontà del malato e dei “guaritori”. Un tumore non guarisce in mesi o settimane, ma scompare, sotto gli occhi di tutti. Un osso fratturato non si ricompone in settimane ma torna integro in pochi minuti, sotto gli occhi di tutti.
Il bello è che questa guarigione ha la stessa validità di quelle di Hamer, di Simoncini, della Clark e di tutti gli altri guaritori. Perchè dovrebbe essere diversa dalle loro? C’è un tumore, arriva il guaritore ed il tumore scompare. E’ evidente.
Non ci credete? Guardiamo assieme questo video che sta circolando (video del 2009), da qualche tempo nei social network, sotto i vostri occhi, un tumore alla vescica scomparirà, restiamo di stucco…:
Una concorrenza spietata per i vari Simoncini, Hamer e Caisse.
Non vorrei perdere troppo tempo ad analizzare uno stupido gioco di magia, ma in breve spiego quello che succede nel video. Spero di farmi comprendere bene perchè quello che per me sembra evidente, per chi non è del mestiere può risultare poco chiaro… Eventualmente chiedetemi chiarimenti nei commenti.
A giudicare dall’apparecchio ecografico, siamo all’inizio degli anni ’80 (almeno per gli standard italiani).
Una dottoressa (o meglio, una donna con il camice, perchè non sappiamo di chi si tratta a proposito delle persone ritratte nel video) agisce come mentre si esegue una ecografia su una persona sdraiata e circondata da altri individui in camice.La telecamera inquadra il monitor dell’ecografo. Comincia ad esserci qualcosa di strano. L’immagine dell’ecografo è bloccata, è come una foto per intenderci.
ecco il video: [vimeo http://vimeo.com/6664657]
Puntualizzo che l’ecografia è per definizione un esame “dinamico”. Non si esegue per avere delle immagini fisse (quello si fa con le radiografie, i cosiddetti raggi X) ma per avere una visione d’insieme, attiva, totale, in movimento della zona da analizzare. Per capirci, se io guardo una foto tratta da una ecografia, ho poco da concludere, non avendo una visione d’insieme.
Si parte quindi già in maniera strana: chi fa un’ecografia si muove nella zona di corpo che sta studiando e l’immagine nel monitor è in movimento.
Invece qui abbiamo un’immagine fissa. Strano.
A sinistra quindi vediamo un’immagine bloccata.
Quella che si vede nel monitor è in effetti l’immagine di una vescica piena (la zona nera è la vescica piena di urina, in ecografia appare infatti come una sacca a contenuto scuro, il nero è proprio l’urina) al cui interno sembrerebbe esserci qualcosa (un tumore? Non possiamo dirlo…ma prendiamo questa possibilità per buona), quella protuberanza che parte dal basso e si estende alla zona nera come una montagnetta.
La signora in camice a questo punto fa apparire un’altra immagine nel monitor che così è diviso in due parti, la prima a sinistra con l’immagine bloccata (si dice “freezata”) iniziale (della vescica con il “tumore”) e la seconda a destra con l’immagine che dovrebbe essere (lo dice anche chi ha presentato il video) “in tempo reale” cioè quello che l’ecografista sta studiando in quel momento.Ma così non è. Un’ecografia realizzata in tempo reale, è come detto un’immagine in movimento. La differenza tra un’ecografia reale ed un’immagine fissa è la stessa che passa tra una ripresa con videocamera ed un fermo immagine. La prima per forza di cose è mossa, anche pochissimo ma MAI fissa, il semplice movimento della mano, persino la respirazione dell’operatore, fa muovere per forza le immagini. L’immagine fissa invece è, per definizione, ferma, immobile.Nel video succede la stessa cosa. Quella che si vede a destra, NON E’ la ripresa di una ecografia (anche lo stessa presenza del paziente renderebbe anche se di poco ma in movimento l’immagine) come si vorrebbe far credere per dimostrare la sparizione del tumore, è la ripresa di due immagini fisse, una a sinistra che mostra la vescica con al suo interno un rigonfiamento ed una a destra che mostra la stessa immagine dalla quale piano piano scompare il rigonfiamento (il tumore?). Negli apparecchi ecografici esiste una funzione che permette, dopo aver freezato (bloccato) un’immagine, di scorrerla fotogramma per fotogramma, per coglierne le differenza ed i particolari, potendo scorrere l’immagine in avanti o al contrario, un po’ come si fa con la “moviola”.
Ebbene, l’unica dimostrazione che offre quel video è che l’equipe cinese è riuscita a far sparire qualcosa da un’immagine in un monitor. Non è testimoniata infatti nessuna sparizione in tempo reale o “davanti agli occhi di tutti”. La cosa più plausibile che mi viene in mente è che l’immagine a destra del “tumore che scompare” è semplicemente il “collage” di più immagini della stessa vescica ottenute in tempi diversi e poi riunite in un’unica immagine e fatte scorrere in sequenza, per far comparire e scomparire il “tumore” a piacimento. Notare anche che al momento della comparsa di quell’immagine a destra, il “tumore” per qualche secondo appare e scompare…proprio come se qualcuno stesse scorrendo le varie immagini che compongono il collage preparato.
Certo, arriverà sempre la persona “aperta mentalmente” che dirà che non è possibile per i mortali capire la potenza dell’autoguarigione e degli ecografisti cinesi, ma noi comuni mortali, per credere ad una guarigione incredibile, abbiamo bisogno di prove, non di parole.
Spero che la mia spiegazione sia state esauriente, so anche che non servivano particolari doti scientifiche a spiegare il filmato ma era talmente curioso che “dovevo” mostrarlo.
Ringrazio einemass per la preziosa e divertente segnalazione.

One thought on “La clinica cinese Huaxia Zhineng Qigong Center, dove si praticava il Qi Gong, il cerimoniale di “auto-guarigione” che curerebbe tutte le malattie, cancro compreso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.