Settembre 26, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

TTG Incontri, Franceschini: “Investire sulle bellezze del territorio”

28pol1_franceschini
TURISMO, FIERA DI RIMINI

IMG_0569Tutti i big player dell’industria dei viaggi si sono dati appuntamento ieri e per i prossimi due giorni nei padiglioni della fiera di Rimini, in occasione della 51a edizione di TTG Incontri, il principale marketplace del turismo b2b italiano che ogni anno accoglie oltre 51mila visitatori, tra cui oltre 1.000 buyer internazionali interessati al Prodotto Italia cui si aggiungono altri 200 buyer esteri del Prodotto Mediterraneo. Un’occasione di confronto per il comparto, che arriva a conclusione di una stagione estiva ancora segnata dalla crisi economica, ma che si conferma ogni anno l’evento per il mondo dei viaggi in continuo mutamento e che ha costantemente fame di novità e di spunti innovativi.
«Non dobbiamo uniformare il mondo, ma occorre investire nell’italianità riscoprendo e valorizzando le peculiarità del nostro Paese». Così il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini è intervenuto ieri mattina a Rimini alla fiera TTG Incontri, il principale marketplace internazionale del comparto turistico b2b italiano. Attraverso un question time con gli operatori del settore, Franceschini ha spiegato che volontà del Governo è scommettere in particolare sul territorio nella sua più ampia declinazione: «Pensate che l’85% dei turisti internazionali va Roma, ma solo il 15% decide di proseguire il suo viaggio verso sud». Per questo il ministro ritiene necessario investire sugli itinerari a tema che attraversano più Regioni, rendendo più snelle le procedure per la loro realizzazione, sul concetto di albergo diffuso da applicare negli oltre mille borghi abbandonati o semi-abbandonati d’Italia e lavorare in un’ottica di sinergia fra Regioni nell’ambito di una strategia di coordinamento.
«L’abusivismo nel settore alberghiero è un problema serio. Non è possibile che ci siano interi comparti, come l’affitto delle case sul web, con regimi fiscali completamente diversi e dove il controllo risulta difficile perché si tratta di abitazioni private». Il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, è intervenuto questa mattina in occasione dell’apertura di TTG Incontri, la fiera internazionale del comparto turistico b2b italiano. E di fronte agli operatori del settore ha voluto esprimere un parere sul mercato che sta prendendo piede in rete. «Dobbiamo offrire agli operatori le stesse opportunità di competere sul mercato», ha aggiunto. E mercato, oggi, significa anche innovazione: per questo il Ministro ha spiegato che si sta lavorando sugli incentivi fiscali per le strutture ricettive che puntano alla digitalizzazione. «Non esiste contrasto fra digitalizzazione e valorizzazione del prodotto. Se ci chiediamo questo, dobbiamo essere consapevoli che nel frattempo c’è un mondo che va avanti», ha aggiunto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: