Anche Disney vorrebbe portarsi a casa Twitter.

schermata-2016-09-27-alle-01-56-20

IL MOTIVO E’ ANCHE FIN TROPPO EVIDENTE. L’UCCELLINO HA UN GRANDE CAPITALE INESPRESSO, LA PIATTAFORMA ADS, DA PERFEZIONARE E DIVULGARE  MA CON UNA ENORME ASPETTATIVA DI CRESCITA.

New York, 26 settembre 2016 – Twitter interessa anche alla Walt Disney e alla Microsoft. La multinazionale californiana dell’intrattenimento, secondo quanto rivela Bloomberg, citando alcune fonti vicine alla società, starebbe lavorando a una possibile offerta per il servizio di social networking e microblogging creato nel marzo 2006 dalla Obvious Corporation di San Francisco.

Sono mesi che le indiscrezioni su una possibile vendita di Twitter si rincorrono. Solo nei giorni scorsi è emerso che la società che cinguetta sarebbe nel mirino di Google e Saleforce. A breve Twitter dovrebbe iniziare la presentazione della società ai possibili acquirenti.

Per il social di Dorsey il periodo non è per niente facile. Twitter non riesce infatti ad aumentare i suoi utenti in modo convincente e i guadagni generati dalla pubblicità sono in costante calo. Per il trimestre in corso le linee guida sono deludenti, con ricavi compresi tra 590 e 610 milioni di dollari, contro le attese degli analisti che parlando di 678,18 milioni di dollari. Infine la costante crescita di Instagram e Snapchat, e la successiva fuga di investimenti da Twitter a queste società, hanno più volte fatto interrogare gli analisti su quanto tempo avrebbe ancora resistito.

Adesso il titolo di Twitter, partito in calo di oltre il 2%, dopo le voci del possibile acquisto da parte di Walt Disney, guadagna terreno (+1% a 22,82 dollari). Il mercato si concentra su questi rumor ignorando la bocciatura degli analisti di Oppenheimer: il rating sulle azioni di Twitter è stato tagliato a “underperform” da “perform”. Secondo loro, un potenziale acquirente non sarà disposto a sborsare più di 17 dollari per azione. Venerdì scorso Twitter aveva guadagnato il 21% a 22,62 dollari su voci di una possibile vendita.

Alla sua vendita Twitter sta lavorando con Goldman Sachs. Con un valore di mercato di 16 miliardi di dollari, Twitter punterebbe a incassare con la vendita “almeno 30 miliardi di dollari”. Una cifra elevata rispetto alle stime degli analisti, che prevedono al massimo 18 miliardi di dollari.

Ma il valore di Twitter per Disney andrebbe oltre l’aspetto economico: le consentirebbe di rafforzarsi nei social media, tallone d’Achille di Topolino, soprattutto sul fronte dello sport. Disney infatti ha una forte presenza televisiva nello sport, ma è assente dalla rete. Un’acquisizione di Twitter avrebbe “senso strategico” per Disney, afferma Richard Greenfield, analista di BTIG. Per Twitter si tratterebbe di un’ulteriore spinta nella sua strategia di streaming per i video. Tra l’altro Jack Dorsey, il co-fondatore di Twitter, siede nel cda della Disney.

CNBC: ANCHE MICROSOFT INTERESSATA – Tra i possibili acquirenti di Twitter spunta anche Microsoft. Lo riporta Cnbc citando fonti vicine al dossier. Le stesse fonti, confermando l’interesse di Disney, parlano invece di un disinteresse di Facebook e di 30-45 giorni per la chiusura di un accordo per la cessione di Twitter.

sure-com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.