Ottobre 28, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

Borsa Piazza Affari si appiattisce, Banco BPM sugli scudi

operatori-borsa-piazza-affari-ansa-telefoto-672-351

Apertura positiva per il secondo giorno consecutivo.

Finiti i botti di inizio d’anno per Piazza Affari? Dopo la giornata di ieri che ha visto Milano aprire con la miglior performance tra le Borse europee (+1,73%), Piazza Affari parte bene anche nella seconda seduta dell’anno con il Ftse Mib che guadagna lo 0,47% trainato ancora una volta da Banco Bpm (+4%) ma poi perde smalto e si appiattisce sulla parità a meno di un’ora dall’avvio delle contrattazioni. Anche oggi a trainare il gruppo sono le negoziazioni sul titolo della nuova entità bancaria (il terzo polo aggregato in Italia nel settore creditizio): sono partite su di giri già nei primi minuti di questa mattina. Al momento il titolo passa di mano a 2,69 euro, con un guadagno del 7,6%. Gli acquisti sono indirizzati anche su altri istituti, quali la Bper, +1,8% a 5,36 euro, e soprattutto Ubi Banca, +3,2% a 4,39 euro.Con Tokyo ancora chiusa per festività ed in attesa della riapertura delle contrattazioni di Wall Street, la Borsa di Milano ha aperto al rialzo con il Ftse Mib che guadagna circa mezzo punto percentuale a 19.650 punti. Buoni risultati anche da Saipem (+2,06%) e Fca (+1,68%) dopo i dati sulle immatricolazioni e in attesa dell’avvio salone dell’auto di Las Vegas. Il Ftse Mib riduce il rialzo allo 0,1%, appesantito dalle vendite su Unicredit (-1,5%), Mediaset (-1,25%) e Luxottica (-1,16%). Intanto Fiat Chrysler riaggancia quota 9 euro per la prima volta da ottobre 2015 sulla scia delle immatricolazioni in Italia di dicembre e sul ritorno della speculazione relativa a operazioni straordinarie mentre da Las Vegas e’ attesa la presentazione di nuovi modelli elettrici al Consumer Electronics Show 2017.

sure-com

by

Corriere Della Sera

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: