Settembre 24, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

A trader wipes his face while on the floor of the New York Stock Exchange after the Closing Bell in New York, New York, USA, on 14 May 2010. ANSA/JUSTIN LANE

Cade Piazza Affari -2,9% e soffre il Btp.

Operatori alla Borsa di Milano in una foto d'archivio. ANSA / DANIEL DAL ZENNARO

Cade Piazza Affari -2,9% e soffre il Btp.

Inflazione tedesca ai massimi da tre anni e mezzo

Giornata pesante per la Borsa di Milano con l’indice FtseMib che chiude in ribasso del 2,9%, peggior risultato fra le Borse europee. La Borsa di Parigi scende dell’1,1%, Francoforte -1,1%, Madrid -1,5%.

Si indebolisce l’euro nei confronti del dollaro a 1,068 da 1,071 di questa mattina.

Il cross reagisce alla pubblicazione del dato sull’inflazione in Germania: a gennaio i prezzi al consumo sono saliti dell’1,9%, massimi degli ultimi tre anni e mezzo, il rialzo è leggermente inferiore alle aspettative (+2%).

Corre la Sterlina che guadagna lo 0,6% contro Euro.

Cadono le quotazioni dei titoli di Stato italiani: il rendimento del Btp decennale sale al 2,30% dal 2,22% di venerdì sera. Lo spread con il Bund si allarga a quota 185 (+10 punti base).

I mercati finanziari reagiscono negativamente alle ultime iniziative della Casa Bianca, in particolare all’ordine del presidente Trump di bloccare l’ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana. La decisioni è stata criticata da molti governi, da autorità locali americane e anche da alcune grosse società, come Alphabet.

A metà seduta a New York il Dow Jones scende dello 0,8%, Nasdaq -1,1%.

L’oro si rafforza a 1.196 dollari, +0,4%.

Petrolio in lieve calo: il Brent scende a 55,3 dollari al barile (-0,2%).

In Europa i ribassi maggiori sono stati dei titoli delle Materie prime (Stoxx del settore -2,1%), petroliferi (-2,1%), banche (-1,6%).

0ccbdf6

imgres     facebook_318-136394     29zfzy6i    schermata-2017-01-16-alle-21-05-12

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: