Dicembre 1, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 23: Francois Henri Pinault and Salma Hayek attend the British Fashion Awards 2015 at London Coliseum on November 23, 2015 in London, England. (Photo by Anthony Harvey/Getty Images)

Anche Parigi chiude le sfilate con la sostenibilità

Anche Parigi chiude le sfilate con la sostenibilità

Miroslava Duma e François Henri Pinault all’evento Fashion Tech Lab di Parigi

Anche Parigi si è tinta di “verde” in occasione della sua fashion week. Sulla scia di quanto avvenuto a Milano con la prima edizione dei Green Carpet Fashion Awards, la Ville Lumière ha chiuso mercoledì la kermesse dedicata alle sfilate con l’evento di lancio di Fashion Tech Lab, il fondo e incubatore dedicato alle tecnologie sostenibili applicate al mondo fashion, fondato dall’imprenditrice e fashion icon russa Miroslava Duma, e nel cui board ha da poco fatto il suo ingresso la designer Stella McCartney.

Durante la serata organizzata al Google Arts & Culture Lab, sono state presentate sette startup, che hanno proposto soluzioni che vanno dal riciclo delle materie prime alla riduzione dell’inquinamento di fronte a una platea di ospiti come François Henri PinaultDelphine e Antoine ArnaultMaria Grazia ChiuriAzzedine Alaïa e Diane Von Furstenberg.

“Oggi non c’è niente di moderno nella catena di produzione e approvvigionamento della moda”, ha dichiarato a Fashion Network Stella McCartney. “Anzi, francamente è qualcosa di piuttosto medievale. Uccidiamo miliardi di animali e lasciamo un’impronta ecologica straordinariamente negativa sul pianeta. È crudele, barbaro e non necessario. Adesso possiamo utilizzare la tecnologia e l’innovazione per cambiare. E se un designer non è entusiasta della produzione sostenibile, francamente non lo capisco”.

da: PamBiancoNews


0ccbdf629zfzy6i   schermata-2017-01-16-alle-21-05-12

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: