La Paris Fashion Week com’è andata

Paris Fashion Week

Tanta moda alla Paris fashion week, una lunga maratona fashion che è cominciata il 25 settembre e si è conclusa  con l’ultima sfilata in calendario, quella di Paul&Joe.

Durante questa fashion week insolitamente lunga, abbiamo visto tanto, tantissimo: conferme e debutti, nuovi stili e classici intramontabili, location mozzafiato. Parigi ha chiuso il mese della moda, cominciato a New York e terminato qui, fra i grandi saloni e i giardini. La moda per la prossima Primavera Estate è stata decisa.

Jacquemus apre la Paris fashion week per la Spring Summer 2018

Maestro di cerimonia di questa Parigi fashion week, è stato il giovane astro nascente della moda: Simon Porte Jacquemus.

Classe 1990, il ragazzo prodigio che in pochi anni è arrivato sull’Olimpo della moda, ha aperto le sfilate parigine con una collezione fatta di silhouette sexy, leggerezza e tacchi design. Drappeggi, cappelli enormi e abiti corti in puro stile Riviera. Dopo le sfilate ispirate a Marsiglia, l’Andalusia e le atmosfere poetiche, “La Bomba” è una collezione ispirata alla sensualità della madre di Simone, donna iperfemminile.

I debutti alla Parigi fashion week

Lanvin. Dopo l’addio tumultuoso di Alber Elbaz e quello flash di Buchra Jarrar, alla guida di Lanvin è arrivato Olivier Lapidus. Il debutto del nuovo direttore creativo è essenziale, senza fronzoli. Abiti neri, tocchi di rosso, il logo stampato all over su camicie e vestiti. Nulla di stupefacente, una sfilata elegante ma un po’ piatta, non rischiosa.

Givenchy. Dopo l’addio di Riccardo Tisci, alla guida della maison francese è arrivata la prima donna, Clare Waigth Keller. Lo stile urban, con quei tocchi da dark lady di Tisci, è rimpiazzato dallo stile leggero della Keller, che ha studiato e reinterpretato il Givenchy degli archivi.

Givenchy SS2018

Altuzarra. Joseph Altuzarra è uno dei tanti “fuggitivi” americani che si sono spostati alla Parigi fashion week. La sua prima sfilata parigina è una visione in moda del rapporto uomo-natura. Altuzarra punta sull’ertigianalità e sul concetto di fatto a mano. L’imperfezione e il lavoro a maglia completano questa visione che nasce dal film “Principessa Mononoke“.

Altuzarra SS2018

Lo stile italiano incanta Parigi

Valentino. Standing ovation e bacio accademico da parte di Valentino Garavani per Pierpaolo Piccioli. Da quando il duo Piccioli-Chiuri si è diviso, lo stile del nuovo direttore creativo della maison Valentino è esploso in pieno, e ha raggiunto un nuovo apice con questa collezione che mescola couture e urbanwear, mantenendo il DNA dell’eleganza femminile che ha reso Valentino un marchio amato nel tempo in tutto il mondo.

Giambattista Valli. La collezione di Giambattista Valli è la versione p-à-p dell’ultima Spring Summer Couture 2018. Volumi ariosi, fantasie floreali non invadenti, abiti iperfemminili che si incontrano con elementi maschili in un mix di sensualità, grazia e mood Millennials.

Giambattista Valli SS2018

 

Gli opposti della moda alla Parigi fashion week

Balenciaga. “More Demna, less Cristobàl”. Il direttore creativo di Balenciaga spiega così la sua Spring Summer 2018. Il fondatore di Vetments, il brand più street degli ultimi tempi nel lusso, dopo aver sperimentato gli archivi di Balenciaga, è tornato sui suoi passi costruendo una sfilata dal gusto punk londinese, ma nulla di luxury come ci si potrebbe aspettare da un brand storico. Ma già sapevamo che il gusto per l’eleganza e la costruzione degli abiti femminili di Cristobàl Balenciaga, si è perso dopo la scomparsa del couturier.

Chanel. L’ultima giornata di sfilate si ricorderà per sempre grazie a Karl Lagerfel. Questa volta, nel Grand Palais, dopo la Grecia della collezione Resort e la Tour Eiffel della Couture, appare una montagna con tanto di cascata. Lagerfeld impressiona ancora tutti con la sua scenografia faraonica, e la collezione di dinamiche esploratrici Chanel, che uniscono il tweed iconico con il PVC.

       backstage Chanel SS2018

 


 

Schermata 2017-10-06 alle 04.08.05

 

0ccbdf629zfzy6i   schermata-2017-01-16-alle-21-05-12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...