Ottobre 31, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

YOU TUBE SHOP ANCHE IL COLOSSO DEI VIDEO METTE IL CARRELLO

You Tube sta per aprire lo shop

 

C’è solo un passaggio tra un video e un carrello della spesa. Almeno questo è ciò di cui YouTube spera di convincere i suoi consumatori in tutto il mondo. Il gigante della Silicon Valley sta attualmente lavorando a una funzione di acquisto che consentirebbe ai suoi due miliardi di utenti di visualizzare e acquistare i prodotti che appaiono nei video della piattaforma.

YouTube ha recentemente invitato alcuni creatori di contenuti a utilizzare l’algoritmo che sta sviluppando per etichettare e monitorare ogni prodotto mostrato nei suoi video, secondo Bloomberg. I dati saranno quindi collegati agli strumenti di analisi e acquisto di Google , la società madre della piattaforma di condivisione video.

Sebbene la funzione “Shopping” sia solo in una fase sperimentale, YouTube afferma che i suoi creatori saranno in grado di scegliere quali prodotti mostrare agli utenti. Questa mossa è tanto più interessante nel contesto dei video “unboxing” e “haul”, che già evidenziano molti prodotti disponibili per l’acquisto.

 

Un settore in forte espansione

Questa funzione “Shopping” consentirebbe a YouTube di posizionarsi nel mercato dell’e-commerce estremamente redditizio, che potrebbe generare 22,4 miliardi di dollari entro il 2025. Anche questo settore ha beneficiato della crisi del coronavirus, poiché molti rivenditori sono stati costretti ad accelerare la digitalizzazione a seguito del chiusura dei propri punti vendita fisici. Un fenomeno che ha cambiato profondamente le abitudini dei consumatori di tutto il mondo. Secondo un recente studio UNCTAD, quasi il 50% di loro afferma di fare acquisti online più spesso dall’inizio della pandemia.

Ecco perché i giganti della Silicon Valley stanno lanciando mosse di vendita al dettaglio online per competere con Amazon, Walmart e Alibaba. Instagramha recentemente introdotto la propria funzione “Shopping” nei suoi lunghi video IGTV, consentendo ai marchi di taggare i prodotti sui loro video e incoraggiare gli utenti dei social network all’acquisto.

Da parte sua, Pinterest ha lanciato una serie di nuove funzionalità lo scorso aprile per ottimizzare l’esperienza di acquisto dei suoi utenti e sviluppare soluzioni di e-commerce sulla sua piattaforma. Ora YouTube si sta preparando a recuperare il ritardo.

 

Alessandro Sicuro

Alessandro Sure Wordpress - Alessandro Sicuro Facebook - Alessandro Sicuro Twitter - Alessandro Sure Instagram - Alessandro Sicuro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: