Settembre 23, 2020

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

Free Press And Culture On Line

EUROZONE DEPRESSES MARKETS CRISIS, GLOBAL IMPACT RISK!

2012 22:59(AGI) – Rome, June 1 –

WARNING!
Another black day on European and international financial markets. Milan Stock Exchange and nearly touches the minimum of the incumbents and the Economic and Monetary Affairs Commissioner Olli Rehn warned that if the economic union will not strengthen the euro and ‘at risk.Of note is the concern of U.S. President Barack Obama has warned that the eurozone crisis coming strong headwinds. The day ‘was negatively influenced by European and U.S. macro data, particularly on employment, and worries that the crisis could hit the industrial sector. But to characterize this Friday ‘has been the Chinese manufacturing PMI index in May and’ back to 50.4 points, another sign that China is slowing the locomotive. Tll this has caused the collapse of the Frankfurt Dax (-3.42%) and the regression of Paris (-2.21%) -1.14% London and Madrid, while limiting the loss to -0.41%. The Milan Stock Exchange closed down by 1 & Opinion, 04% at 12,739 points, below the minimum of the year (12,873 points on May 30 last year) and 118 points above the record low. In red all sectors and almost all securities dragged down by negative employment data in the U.S. (after a year and ‘increased the rate of unemployment on a monthly basis), signs of crisis for the Spanish banks and fears for the whole economy in the Eurozone.Commissioner Rehn said the eurozone must be strengthened through an economic union more ‘close, otherwise it will go’ to a “gradual degeneration”. CRISIS eurozone DISPOSABLE “SHADOW ECONOMY U.S.””We saw a crisis in the European economy that is having an impact worldwide and is beginning to cast a shadow even on our economy.” We have so much work to do before we get where we have set ourselves. “The President said United States, Barack Obama, speaking to veterans in a factory Honeywell, Minnesota, according to reports from the site of interner ‘Guardian’.’re breathing out “strong headwinds” against the U.S. economy, including the crisis in the eurozone . “The economy is not growing as fast as we want and what we learned from today’s data, we are still creating jobs as we wish,” added Obama, who blamed Congress for blocking some of its bills as “would have made a difference and create jobs immediately.

it version:

22:59 01 GIU 2012

ALLARME!

(AGI) – Roma, 1 giu. – Altra giornata nera sui mercati finanziari europei e internazionali. Piazza Affari tocca i minimi dell’anno e sfiora quelli storici mentre il Commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn avverte che se l’Unione economica non si rafforza l’euro e’ a rischio.
Da segnalare anche la preoccupazione del presidente Usa Barack Obama che ha avvertito che dalla crisi dell’Eurozona arrivano forti venti contrari. La giornata e’ stata influenzata negativamente dai dati macro europei e Usa, in particolare quelli sull’occupazione, e dalle preoccupazioni che la crisi possa colpire il settore industriale. Ma a caratterizzare questo venerdi’ e’ stato l’indice pmi manifatturiero cinese che a maggio e’ arretrato a 50,4 punti, ulteriore segnale che la locomotiva cinese sta rallentando. T
utto questo ha provocato il crollo del Dax di Francoforte (-3,42%) e l’arretramento di Parigi (-2,21%) e di Londra -1,14% mentre Madrid limita le perdite a -0,41%. La Borsa di Milano ha chiuso col Ftse Mib in calo dell’1,04% a 12.739 punti, sotto i minimi dell’anno (12.873 punti il 30 maggio scorso) e 118 punti sopra il minimo storico. In rosso tutti i comparti e quasi tutti i titoli trascinati verso il basso dai dati negativi dell’occupazione negli Usa (dopo un anno e’ aumentato il tasso di disoccupazione su base mensile), dai segnali di crisi per la banche spagnole e dai timori per l’intera economia in area euro.
Il Commissario Rehn ha spiegato che l’eurozona deve rafforzarsi attraverso un’unione economica piu’ stretta, altrimenti andra’ verso una “graduale degenerazione”.

CRISI DELL’EUROZONA GETTA “UN’OMBRA SULL’ECONOMIA USA”
“Abbiamo assistito a una crisi nell’economia europea che sta avendo un impatto mondiale e sta iniziando a gettare un’ombra anche sulla nostra economia. “Abbiamo dunque molto lavoro da fare prima di arrivare dove ci siamo prefissati”. Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, parlando ai veterani in una fabbrica di Honeywell, Minnesota, secondo quanto riporta il sito interner del ‘Guardian’. Stanno spirando “forti venti contrari” contro l’economia Usa, tra i quali la crisi nell’eurozona. “L’economia non sta crescendo veloce come vorremmo e, a quanto abbiamo appreso dai dati di oggi, non stiamo ancora creando posti di lavoro come vorremmo” ha aggiunto Obama, che ha accusato il Congresso per aver bloccato alcune sue proposte di legge che “avrebbero fatto la differenza e creato posti di lavoro immediatamente”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: