The new book by Dan Brown arriving in May 2013, The writer in Florence to search for Dante.

300px-Michelino_DanteAndHisPoem

06 - InfernoWorldwide release of “INFERNO” the new book by Dan Brown. Despite academic criticism it has literally crushed, especially historians of Dante and the Divine Comedy. There are those, like me,  who think differently, because while the books of Professor Langdon are veritable factories of money, they still hide a matrix mystical and esoteric very very intriguing that stimulates the imagination and historical research of these hidden truths or suppositories.

dan-brown

Codes yet, puzzles yet, still suspense. Still the king of yellow try a new job, characteristics rather intriguing, at least from the places of his research, the Florence of the Middle Ages. To make it even more attractive and is intrigued by the subject chosen by the famous North American writer: Dante Alighieri, who with his unique work The Divine Comedy has always aroused many suspicions and theories even mystical esoteric.

paradiso_gironi

The codes, hints, geographical knowledge impossible for the time, references to a subterranean world Agartha perhaps wanted to talk about the world of caves, (hell). Personally I hope that the vivid imagination of Dan Brown in relation to ancient secrets, which were apparently been learned from the great poet by the secret sect “The Faithful Love”, about the existence of parallel realities or cross and underground worlds inhabited by strange entities and that we have the desired pass this way. We are eager to see the new work of Professor Brown, who in May will be released worldwide.

171839722-9b125352-1ebc-4e75-b4ee-e4929cac2adc

Dan Brown is engaged with Dante:
solved the mystery of “Inferno”

The new book, bestselling author released simultaneously worldwide on May 14. Fans have been discovered using the social network that time Professor Langdon will be in Italy, on the trail of the truth behind the Divine Comedy. The Writer: “A journey into the deep mystery of a landscape full of codes, symbols and secret passages”

300px-Michelino_DanteAndHisPoem

The image “revealed”

When the last card has been in place, the puzzle is revealed: Inferno. So you call the new novel by Dan Brown, the American writer who won 80 million readers with The Da Vinci Code. Will be published simultaneously in the United States, England and Italy on the 14th of May and will be starring the usual Harvard professor Robert Langdon.

The expert in symbology, delightfully old-fashioned with his turtleneck and his tweed jacket, it will move in the heart of old Europe, in Italy, to be exact, on the trail of the truth behind “one of the most important and mysterious history of literature, “The Divine Comedy of Dante, as was discovered by fans of Dan Brown using their social media accounts to unlock an image of Florence seen from imprinted with the name of the new novel. The mosaic, created by Hiperactivate.com, was composed under the gaze of both those who commented with irony the hashtag # DanBrownToday, used by the publisher for a promotional launch, both of whom, three years after The Lost Symbol, expected a new literary enigma. In fact, every time a fan quoted the novel, it was revealed a piece of the puzzle. One step at a time, increasing the wait, as is the rule in thrillers.

“Even though I studied Dante’s Inferno when I was young, it was only recently, when I started to do some research in Florence, I was able to appreciate the continuing influence of Dante’s work on the modern world,” said the ‘ author in a press release. “With this new novel – he added – I’m happy to take my readers on a journey deep into a mysterious realm … a landscape of codes, symbols, and much more than some secret passage.” A journey that threatens to plunge, as has become his custom, in the religious controversies that The Da Vinci Code had already been raised because of the idea that Jesus and Mary Magdalene had had children. How can we not think, in fact, the controversy of Dante to the Church.

After all, if there is a quality that is recognized in Dan Brown by anyone, even by his critics, this is consistency. The famous writer, loved or loathed it does not matter, it’s always been faithful to his obsessions. The suspense that doses in the pages, and also in the promotional campaign that accompanies each new novel, always rotates around plots, a company more or less secret, truth handed down for centuries between initiates of all kinds, but more religious. It was so in The Da Vinci Code, inAngeli and demons and even in The truth of the ice, sci-fi thriller where a Holy Grail returned in an ironic because, in that case, belonged to NASA and represented “contact with extraterrestrial life.”

In The Lost Symbol, however, Robert Langdon Washington crossed within 12 hours to decipher the Masonic symbols of the city. Once again, as always and as in all probability it will happen inInferno, truth and fiction are mixed. Those who consider only a machine for Brown bestseller – someone has already written on Twitter – do not feel the need to dive with him into the world of Dante. However, those who can not resist the skill of the writer will have a new mystery to unravel. In any case, more than 10 million copies sold in Italy by Dan Brown are likely to increase. Not only perInferno, but also because this year marks the tenth anniversary of The Da Vinci Code and Mondadori, his Italian publisher, has in mind (released March 12th) a new special edition.

Italian version:

300px-Michelino_DanteAndHisPoem

Ancora codici, ancora enigmi, ancora

Ancora il re del giallo cimentarsi in un nuovo lavoro dalle caratteristiche piuttosto intriganti, almeno dai luoghi della sua ricerca, la Firenze del medioevo. A renderlo ancor più accattivante e intrigato è il soggetto scelto dal famoso scrittore nord americano: il sommo poeta Dante Alighieri, che con la sua opera irripetibile La Divina Commedia ha sempre destato molteplici sospetti e teorie mistiche anche esoteriche. I  codici, le allusioni, le conoscenze geografiche impossibili per l’epoca, I riferimenti ad un mondo sotterraneo, forse volesse parlare di Agartha il mondo delle caverne, (inferno). Personalmente mi auguro che la fervida fantasia  di Dan Brown in relazione agli antichi segreti, che pare fossero stati appresi dal  poeta dalla segreta setta “I Fedeli D’amore”, circa l’esistenza di realtà parallele o trasversali e mondi sotterranei abitati da strane entità e che ce l’abbia voluta tramandare in questo modo. Siamo ansiosi di leggere il nuovo lavoro del Professor Brown, che in Maggio uscirà in tutto il mondo.

dan-brown

Dan Brown si cimenta con Dante:
svelato il mistero di “Inferno”

Il nuovo libro dell’autore di bestseller uscirà in contemporanea in tutto il mondo il 14 maggio. I fan hanno scoperto utilizzando i social network che stavolta il professor Langdon sarà in Italia, sulle tracce della verità nascosta dietro la Divina Commedia. Lo scrittore: “Un viaggio nel profondo mistero di un paesaggio ricco di codici, simboli e passaggi segreti”

Dan Brown si cimenta con Dante: svelato il mistero di "Inferno"

L’immagine “svelata”

Quando l’ultima tessera è andata al suo posto, l’enigma si è svelato: Inferno. Così si chiamerà il nuovo romanzo di Dan Brown, lo scrittore nordamericano che ha conquistato 80 milioni di lettori con Il Codice da Vinci. Sarà pubblicato, in contemporanea negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Italia il prossimo 14 maggio e avrà per protagonista il solito professore di Harvard Robert Langdon.

L’esperto di simbologia, deliziosamente fuori moda con il suo dolcevita e la sua giacca di tweed, si muoverà nel cuore della vecchia Europa, in Italia per l’esattezza, sulle tracce della verità nascosta dietro “una delle opere più importanti e misteriose della storia della letteratura”, la Divina Commedia di Dante, come hanno scoperto i fan di Dan Brown utilizzando i loro account sui social media per sbloccare un’immagine di Firenze vista dall’alto con impresso il nome del nuovo romanzo. Il mosaico, creato da Hiperactivate.com, si è composto sotto lo sguardo sia di chi commentava con ironia l’hashtag #DanBrownToday, utilizzato dall’editore per il lancio promozionale, sia di chi, tre anni e mezzo dopo Il simbolo perduto, aspettava un nuovo enigma letterario. Infatti, ogni volta che un fan citava il romanzo, veniva rivelato un pezzo del mosaico. Un passo alla volta, facendo crescere l’attesa, come è regola nei thriller.

“Anche se ho studiato l’Inferno di Dante quando ero giovane, è stato solo recentemente, quando ho cominciato a fare delle ricerche a Firenze, che sono riuscito ad apprezzare la persistente influenza del lavoro di Dante sul mondo moderno”, ha dichiarato l’autore in una nota stampa. “Con questo nuovo romanzo – ha aggiunto – sono felice di portare i miei lettori in un viaggio nelle profondità di un regno misterioso… un paesaggio di codici, simboli, e con molto più di qualche passaggio segreto”. Un viaggio che rischia di immergerlo, come ormai sua abitudine, nelle controversie religiose che già Il codice Da Vinci aveva sollevato per via di quella idea che Gesù e Maria Maddalena avessero avuto dei figli. Come non pensare, infatti, alle polemiche di Dante nei confronti della Chiesa.

In fondo, se c’è una qualità che viene riconosciuta a Dan Brown da chiunque, anche da chi lo critica, questa è la coerenza. Il famosissimo scrittore, detestato o amato poco importa, è fedele da sempre alle sue ossessioni. La suspense che dosa nelle pagine, e anche nella campagna promozionale che accompagna ogni nuovo romanzo, ruota sempre attorno a complotti, società più o meno segrete, verità tramandate da secoli tra iniziati di ogni tipo, ma più che altro religiosi. Era così ne Il codice da Vinci, inAngeli e demoni e persino ne La verità del ghiaccio, thriller fantascientifico dove un Santo Graal ritornava in forma ironica perché, in quel caso, apparteneva alla Nasa e rappresentava “il contatto con forme di vita extraterrestri”.

Ne Il simbolo perduto, invece, Robert Langdon attraversava Washington nell’arco di 12 ore per decifrare i simboli massonici della città. Ancora una volta, come sempre e come con ogni probabilità accadrà inInferno, verità e finzione saranno mescolate. Chi considera Brown solo una macchina per bestseller – qualcuno lo ha già scritto su Twitter – non sentirà l’esigenza di immergersi insieme a lui nel mondo di Dante. Chi, invece, non sa resistere all’abilità dello scrittore avrà un nuovo mistero da svelare. In ogni caso le oltre 10 milioni di copie vendute in Italia da Dan Brown sono destinate ad aumentare. Non solo perInferno, ma anche perché quest’anno cade il decimo anniversario de Il codice da Vinci e Mondadori, suo editore italiano, ha già in mente (uscirà il 12 marzo) una nuova edizione speciale.

Alessandro Sicuro

7 thoughts on “The new book by Dan Brown arriving in May 2013, The writer in Florence to search for Dante.

  1. Superb blog you have here but I was wanting to know if you knew of any
    discussion boards that cover the same topics discussed in this article?
    I’d really love to be a part of group where I can get comments from other experienced individuals that share the same interest. If you have any recommendations, please let me know. Cheers!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.