Ottobre 4, 2022

FREE PRESS AND CULTURE ON-LINE

ALESSANDRO SICURO COMUNICATION

EMILIO PUCCI SVELATA LA SECONDA COLLEZIONE FIRMATA DA CAMILLE MICELI

Camille Miceli già alla sua  seconda collezione per la casa di moda Emilio Pucci “La Piazzetta”. Svelata lunedì, la linea ‘see now buy now’ fa riferimento alle piccole piazze che rappresentano il cuore di tutti i borghi italiani e della vita in Italia.

Miceli ha frugato incessantemente nel famoso archivio di Pucci, eppure il senso della nostalgia che ha proposto non è mai sembrato banale. Anzi, tutto il contrario, visto che la stilista ha giocato con le proporzioni in una collezione che è un’audace miscela ibridata del ricco DNA del marchio fiorentino.

Con estrema intelligenza, la designer nata in Francia, ma di origine italiana, ha portato Pucci lontano dalle sue radici nell’abbigliamento da resort. Mostrando stivali mongoli in montone e vorticosi parka neri accessoriati con collane da preghiera tibetane; e maglioni a trama larga o a trecce con mega righe, abbinati ad anelli al collo in stile Masai, anche se in tonalità funky acide. Grandi vestiti cool californiani, prelevati direttamente dalla Piazzetta.

“È un luogo allegro e commovente, ombreggiato qua e là da splendidi alberi, dove le tovaglie colorate e gioiose delle trattorie danzano nel vento, incarnando La Dolce Vita”, ha detto Miceli a proposito della collezione, svelata lunedì online.

Pucci

Ad aprile, Miceli ha lanciato le sue prime idee per Pucci, invitando alcuni amici e giornalisti a Capri per una serie di eventi intimi sulla leggendaria isola del Mediterraneo. Questa collezione successiva non è sicuramente fatta per donne timide. D’altronde, Pucci non è mai stato e non potrà mai essere un marchio tranquillo.

È anche una collezione molto completa, in quanto Miceli ha variato l’offerta con blazer lunghi doppiopetto con rifiniture in colori acidi, indossati con abiti da cocktail in seta con stampa Marmo; e poi smoking maschili e pantaloni a matita rifiniti con stampe di seta retrò. I suoi mega pantaloni da discoteca arricciati erano un omaggio alla defunta grande cantante italiana e icona gay Raffaella Carrà, per questo autunno tagliati in lycra elastica, presa in prestito dall’abbigliamento sportivo. La maggior parte della collezione è realizzata in Lycra pratica e leggera e in tessuti e guaine fatti di maglia. Frange di rafia su cappucci e mantelle aggiungono atmosfera alla festa.

Pucci

Le raffinate calzature funky andavano da slanciati sandali con plateau stampati a stivali sinuosi con stampe di seta leopardate multicolori o décolleté coniche rifinite con lacci stampati sul retro, a completare una dichiarazione di moda intelligente ed esperta, che mostra una Miceli ben salda ai comandi della griffe di proprietà di LVMH.

 

 

 

 

 

Alessandro Sicuro Comunication
Alessandro Sure Wordpress - Alessandro Sicuro Facebook - Alessandro Sicuro Twitter - Alessandro Sure Instagram - Alessandro Sicuro

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: