HOLUBAR E IL CACCIATORE

 HOLUBAR E IL CACCIATORE

Storie di miti e di leggende del cinema ci raccontano un’America indimenticabile.

Quanti di noi hanno avuto la piacere di vedere il film di Michael Cimino, Il Cacciatore. Questo film ha segnato un’epoca ed è rimasto ben impresso nella nostra memoria per la durezza delle scene. Ma i ricordi sono anche legati alle immagini dei luoghi, agli abiti. Tra i tanti, il giaccone da montagna che indossava Robert de Niro durante la scena di caccia. Quello è un giaccone HOLUBAR, uno di quei giacconi tecnici come li riescono fare solo gli americani, fatto per resistere al freddo e al tempo che passa.

L’imprenditore italiano Roberto Raengo, che in passato ha lavorato ai lanci di Refrigwear e Blauer,  ha acquistato il noto marchio americano Holubar,  dando vita alla nuova società Fritz. Per chi non se lo dovesse ricordare Holubar Mountaineering è uno storico brand americano specializzato nell’abbigliamento outdoor e nell’alpinismo. Holubar nasce in Colorado, nel 1946 da un’idea di Alice e Roy Holubar, e inizia la sua attività con la produzione di sacchi a pelo in piuma, zaini, chiodi di arrampicata, parka. Una vera passione per l’outdoor che in poco tempo si trasforma in business.

Holubar si afferma presto in tutti gli Stati Uniti per l’eccellente qualità dei suoi prodotti e il suo approccio pioneristico, teso sempre alla ricerca di innovazioni tecniche.
Holubar è infatti tra le prime aziende a usare il nylon per l’abbigliamento e per la realizzazione di sacchi a pelo leggerissimi. Le innovazioni di Holubar sono diventate dei veri standard per l’aziende di abbigliamento outerwear. Ma Holubar non si ferma qui e riesce a venire incontro alle evoluzioni del mercato e alle esigenze del pubblico anche più giovane, offrendo un abbigliamento per un uso più “urban” e generalistico. Nel 1968 gli Holubar decisero di cedere l’attività e negli anni ’80 il marchio scomparve virtualmente dal mercato.

Oggi, la società Fritz, ha come obiettivo quello di far risuscitare il marchio, in Europa. Sicuramente il ritorno al passato è sempre rischioso, ma in una società dove il sogno americano appartiene quasi a tutti, il proporre un capo nato e sviluppato proprio negli USA ha sicuramente delle vaste aspettative di successo.

Punta di diamante dell’offerta della Fritz,  sarà la riedizione in dieci colori, a partire dal classico orange, del Mountain parka indossato da Robert De Niro nel film Il Cacciatore del 1978.

Più che di un semplice giubbotto, stiamo parlando di un pezzo di storia americana visto che tre americani su dieci ne posseggono uno.

I modelli presenti sul mercato sono: il Mountain Parka, uno dei capi più classici dell’outdoor USA ed è sicuramente da considerarsi il capostipite di questa tipologia di indumento, rivisto e corretto poi nel corso degli anni  praticamente da tutti i grandi marchi dell’outdoor USA, che si contraddistingue per  3 tasche patch frontali a soffietto, tasca a zip trasversale sul petto e maxi tasca a zip dorsale e il Mountain Parka “shorty” è , invece, la versione corta del parka tradizionale, ha un interno in plaid di cotone a quadri e un’imbottitura più leggera in ovatta. A differenza del precedente ha la manica taglio raglan.

Holubar cerca di mantenere fedeltà al passato e ripropone lo stesso giaccone del 1978. Bentornato Holubar.

Alessandro Sicuro

0ccbdf629zfzy6i   schermata-2017-01-16-alle-21-05-12


In Toscana Lp Name ShowRoom

 

 

Gallery, click on pic for slideshow:

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...